Dimissioni

Ralph Lauren: se ne va l'a.d. Stefan Larsson. Titolo in calo a Wall Street

Dopo poco più di un anno di attività, Stefan Larsson lascia le cariche di president e ceo della Ralph Lauren Corporation. La fashion house, che dice di voler proseguire con il piano strategico annunciato in giugno, denominato "Way Forward Plan", chiude il quarter con utili in calo (-36%).

 

Il gruppo di New York fa sapere di avere avviato la ricerca di un nuovo ceo e che Larsson resterà in carica fino al primo maggio. Il chief financial officer Jane Nielsen seguirà l'esecuzione del Way Forward Plan, finché non sarà stato trovato un nuovo amministratore delegato.

 

Il piano strategico strutturato dal ceo uscente si basa, in estrema sintesi, sulla rifocalizzazione e l'evoluzione dei prodotti iconici, riducendo tempi di consegna e allineando l'offerta alla domanda.

 

Stefan Larsson era entrato ufficialmente in carica nel novembre 2015, dopo avere ricoperto il ruolo di capo di Old Navy, brand controllato dall'americana Gap.

 

«Io e Stefan - ha dichiarato Ralph Lauren, executive chairman e chief creative officer - amiamo e rispettiamo il dna di questo brand ed entrambi riconosciamo che necessita di evolvere. Tuttavia abbiamo una diversa visione di come sviluppare la parte creativa del business e quella relativa al contatto diretto con il consumatore».

 

Intanto il terzo trimestre è terminato con utili per azione pari a 0,98 dollari, dai precedenti 1,54 dollari. I ricavi sono diminuiti del 12% a 1,7 miliardi di dollari. In Nord America, in particolare, le vendite sono scese del 15% mentre quelle all'estero hanno registrato un -6%.

 

Il management mantiene inalterate le previsioni di chiusura dell'esercizio, che dovrebbe mostrare una diminuzione del fatturato "low-double digit". Nel quarto trimestre la discesa è stimata a un tasso "mid-teens".

 

Le notizie di oggi (2 febbraio) condizionano le performance del titolo alla Borsa di New York. Introno alle 17 italiane le azioni registrano un calo dell'10,7% e passano di mano a 78 dollari per azione, mentre l'indice S&P 500 si muove intorno alla parità.

 

stats