E-COMMERCE

Asos nel mirino di Amazon

Per replicare nella moda il successo già ottenuto nei libri e nell’elettronica di consumo, il gigante statunitense dell’e-commerce Amazon starebbe valutando l’acquisizione di Asos, realtà britannica specializzata nelle vendite online di abbigliamento griffato. La company fondata da Jeff Bezos, del resto, mostra già da tempo uno spiccato interesse verso il mondo del fashion.

 

Il dossier Asos sarebbe allo studio dei vertici di Amazon dall’inizio di quest’anno, secondo quanto riporta The Sunday Telegraph. In particolare, le trattative sarebbero entrate nel vivo dopo un incontro tra Jeff Bezos e il fondatore dell’e-tailer inglese Nick Robertson, avvenuto a Seattle. Tra l’altro, all’inizio di questo mese l’ex chief executive di Amazon in Gran Bretagna, Brian McBride, è diventato chairman di Asos.

 

La società di Nick Robertson, quotata in Borsa, è partita nel 2000 vendendo via Internet copie dei vestiti indossati dalle celebrity e rapidamente è cresciuta fino a diventare una delle aziende di moda più importanti del Regno Unito. Lo scorso anno ha quasi raddoppiato gli utili pre-tasse, passando da 15,7 a 30,3 milioni di sterline (circa 37 milioni di euro), con ricavi in salita del 46% a quota 495 milioni di sterline (circa 608 milioni di euro). Giovedì si conosceranno i nuovi risultati annuali, che si ipotizza segneranno un’ulteriore impennata del 40%.

 

Amazon, lo ricordiamo, ha acquisito nel 2010 BuyVip, sito spagnolo attivo con la formula del club, i cui membri possono accedere a vendite a tempo di prodotti firmati a pezzi scontati. Nella foto un look Puma realizzato in esclusiva per Asos.

 

 

stats