E-COMMERCE

Net-a-Porter si compra la url di My-Wardrobe.com

Il sito di e-commerce inglese My-Wardrobe.com ha chiuso le sue attività online dopo otto anni. Ieri, 18 dicembre, il website ha ceduto il suo indirizzo Internet a Net-a-Porter. Ancora non si sa cosa accadrà allo store fisico di My-Wardrobe.com a Londra, aperto questa estate.

 

Secondo quanto riporta la stampa britannica, il gruppo Net-a-Porter non avrebbe acquisito l’intera società ma solo alcuni asset, come la url my-wardrobe.com.

 

Il sito, ora “reindirizzato” a Net-a-Porter, The Outnet e Mr Porter (gli e-shop di Net-a-Porter), era partito alla grande otto anni fa e aveva reclutato nel suo percorso alcuni importanti nomi della scena della moda, tra cui l’ex Harrods David Worby, diventato ceo di My-Wardrobe.com nell’aprile 2012, e Carmen Borgonuovo, già in Harper’s Bazaar, nominata fashion director.

 

Nel luglio 2013 aveva lasciato la co-fondatrice Sarah Curran. Nello stesso mese anche David Worby aveva rassegnato le dimissioni, rimpiazzato dal co-fondatore Andrew Curran, che ha abbandonato il campo meno di un anno fa.

 

Le difficoltà finanziarie avevano portato alla vendita della società alla Growth Capital Acquisitions Limited nel novembre dello stesso anno. In seguito, si era approntata una ristrutturazione del business, con una maggiore focalizzazione sul mercato inglese e un’offerta a prezzi più contenuti.

 

 

stats