E-COMMERCE

Showroomprive.com: +65% in Italia e le strategie per crescere ancora

L’Italia si conferma primo mercato estero per Showroomprive.com, il sito di vendite private specializzato nella moda, fondato in Francia nel 2006. La piattaforma dedicata alla Penisola Showroomprive.it ha raggiunto i 2 milioni di membri nel 2013 (erano 1,5 nel 2012) e realizzato un giro d’affari di 33 milioni di euro, in crescita del 65% sullo scorso anno.

 

L’e-company ha registrato nel 2013 una progressione del fatturato a livello globale del 40%, toccando quota 350 milioni di euro, con una redditività pari al 5%. Smartphone e tablet sono stati sempre più centrali nel conseguimento di questi risultati: si calcola infatti che attualmente provengano da dispositivi mobili il 50% del traffico e il 40% delle vendite complessive realizzate su Showroomprive.com.

 

Ambiziosi gli obiettivi per il 2014: l’azienda prevede di mettere a segno un tournover tra i 450 e 500 milioni di euro. Cinque i pilastri su cui si basa la strategia per fare centro: puntare sull’offerta, aumentare la notorietà del marchio Showroomprive.com, sviluppare ulteriormente il mobile, fornire servizi innovativi alla clientela e, infine, rafforzarsi ed espandersi all’estero.

 

Il management pensa a Italia e Spagna, in primo luogo, mercati storici dell’e-tailer d’Oltralpe, ma anche a Belgio, Portogallo, Paesi Bassi e Polonia, senza escludere l’apertura a nuove aree, come Germania, Repubblica Ceca e Paesi scandinavi, anche attraverso l’acquisizione di società affini in altre nazioni.

 

Sul fronte del posizionamento, Showroomprive.com programma di consolidare nell’anno in corso la sua immagine di negozio online specializzato nel target “mamme digitali”, nella consapevolezza che sono soprattutto le donne ad acquistare via Internet per se stesse e per la famiglia, in un’ottica di risparmio di tempo. (nella foto, il fondatore Thierry Petit)

 

 

stats