E-COMMERCE

Zalando: con l’hub di Stradella abbatte di un giorno e mezzo i tempi di consegna

A poco più di un anno dal suo avvio, il magazzino satellite di Zalando a Stradella, in provincia di Pavia, evade il 70% degli ordini che arrivano dall’Italia sulla piattaforma di e-commerce di moda con sede a Berlino. Nel corso del 2016 circa 3 milioni di pacchi sono stati spediti da questo centro logistico, che ha permesso di abbattere di circa un giorno e mezzo i tempi di consegna medi nella Penisola.

 

Attualmente questi vanno dai due giorni per la zona di Milano ai cinque per le isole e le località più remote dell’Italia. «Scendere di un giorno e mezzo nei tempi di consegna è estremamente importante in termini di soddisfazione del delivery - fa presente Giuseppe Tamola, country manager Italia, Spagna e Polonia di Zalando -. Ci permette di intercettare anche acquisti di capi e accessori di cui si ha bisogno o voglia subito».

 

Il magazzino satellite di Zalando a Stradella - il primo di questo tipo aperto all’estero dal colosso dell’e-commerce, che in Germania opera attraverso proprie strutture - è gestito dal partner specializzato Fiege e ha avuto una fase di ramp-up molto veloce: avviato nel gennaio 2016, oggi impiega più di 200 addetti, vanta 16 postazioni per le operazioni di inbound, 45 per quelle di outbound e 32 dedicate ai resi.

 

Quest’ultima attività richiede una formazione specifica da parte degli addetti, che per il 70% sono donne e la cui età media è di 24 anni. Si tratta, infatti, di verificare che il prodotto rientrato sia in perfette condizioni oppure no. La politica dei resi viene particolarmente incoraggiata da Zalando. «Abbiamo osservato che facilitando al massimo la procedura da parte del cliente aumentano le vendite e anche la profittabilità», spiega Tamola. In alcuni Paesi, come la Germania e la Svizzera, il tasso di resi è addirittura del 50%.

 

Ma non solo sulla logistica Zalando è all’avanguardia. Sperimentare per offrire soluzioni innovative è il perno della sua filosofia. «Stiamo lavorando su vari progetti: il Pay Later, la possibilità di pagamento differito, creata internamente; il Same Day Delivery in Germania; l’Instant Return; l’Integrated Commerce; e anche sulle Media Solutions per connettere i brand con i clienti», informa il giovane manager.

 

Gli obiettivi, del resto, sono ambiziosi per questo e-tailer di moda che nel 2016 ha riportato un fatturato di 3,6 miliardi di euro, con una crescita annua fra il 20 e il 25%, e che in Germania rappresenta il 5% della distribuzione di scarpe, mentre in Europa, nei 15 Paesi in cui opera, vale l’1% del mercato del fashion. In cinque anni Zalando prevede di raggiungere un fatturato di 9 miliardi di euro.

 

 

stats