E-commerce e Multimarca

Farfetch: obiettivo 2016, raggiungere gli 800 milioni di dollari

Dopo aver chiuso il 2015 a quota 512 milioni di dollari di ricavi, Farfetch.com - la piattaforma che riunisce circa 400 top multibrand del mondo - conta di chiudere il 2016 con un giro d’affari complessivo di 800 milioni di dollari, in incremento di oltre il 60%.

 

Come si legge su Il Sole 24 Ore, di oggi, 20 marzo, gli obiettivi del fondatore e ceo José Neves (nella foto) sono ambiziosi. «Abbiamo colmato, e con successo, il gap tra online e offline - spiega Neves - e celebrato le boutique indipendenti, offrendo loro una piattaforma globale attraverso cui vendere, in competizione con i big player dell'e-commerce».

 

Adesso i consumatori possono scegliere tra oltre 100mila articoli di più di mille marchi di moda donna, uomo e, di recente, anche bambino e beauty. Tra i best seller di questo momento Neves segnala Off White, Thom Browne, Givenchy, Moncler, Dolce&Gabbana e Valentino.

 

Del parco boutique di Farfetch fanno parte le migliori insegne del mondo, in special modo quelle italiane, che rappresentano la compagine maggiore in termini di fatturato.

 

«Siamo molto selettivi con i multimarca - sottolinea Neves -. I nostri partner vengono scelti per il loro approccio unico, per la loro diversità e per la capacità di innovare».

 

Le strategie di sviluppo del marketplace portoghese-inglese non si fermano ai multimarca, perché ha firmato partnership con 75 brand da 37 Paesi che vendono direttamente sul sito.

 

«Ci siamo resi conto che i marchi del lusso volevano tre cose - precisa sempre al quotidiano italiano Neves -: essere online, essere presenti in una piattaforma multimarca, ma anche avere una presenza monomarca in Rete».

 

«Per completare la nostra offerta - aggiunge -  nell'autunno 2015 abbiamo così lanciato la piattaforma per monomarca Black&White e siamo partiti da Manolo Blanhik».

 

In quest’ottica rientra pure l'acquisizione di Browns, storica insegna londinese. «Fa parte di un piano a lungo termine per sviluppare una piattaforma tecnologica che ridisegni l'esperienza retail. Voglio testare le innovazioni in questo negozio iconico, per poi mostrarle a potenziali partner», conclude Neves.

 

stats