ESORDI A FIRENZE

Stella Jean sceglie un dandy etnico per il debutto nell'uomo

Prima collezione maschile per Stella Jean, che ha sfilato oggi a Pitti Uomo, nell'ambito del progetto Pitti Italics. Per il debutto nel menswear la designer italo-haitiana ha fatto sfilare in Dogana a Firenze un dandy-wax che indossa pantaloni dal taglio sartoriale, ma a righe multicolori, con bretelle, portati con la camicia stampata con pappagalli colorati.

 

La cifra stilistica che permea tutta la collezione è quella del mix di stili e spunti appartenenti a popolazioni lontane. La ricerca di Stella Jean, si contraddistingue per la "Wax & Stripes Philosophy",  concetto chiave nel percorso estetico della designer, che si traduce nell'unione tra wax, bon-ton anni '50, tessuti della camiceria maschile e confluisce in una collezione esplorativa, impegnata a rivelare cosa può accadere quando un italiano, un haitiano e un cubano, i suoi orthodox dandy, decidono di perdersi per le strade di un'immaginaria Manhattan anni Sessanta.

 

Stella Jean ha scelto di realizzare parte delle sue creazioni impiegando tessuti realizzati in Burkina Faso (Kenya). I gruppi di tessitrici locali sono coordinati da Ethical Fashion Initiative di ITC, agenzia dell'ONU e dell'OMC.

 

 

stats