Eyewear

Lvmh-Marcolin: a Longarone inaugura la Manifattura Thélios

Ultimi preparativi a Longarone (Belluno) per il grand opening della Manifattura Thélios, frutto della joint venture, annunciata agli inizi del 2017, fra il colosso del lusso francese Lvmh (con il 51% del capitale) e il gruppo italiano dell'occhialeria Marcolin (49%), controllato da Pai Partners.

 

Costruita a tempo di record - circa un anno - nella zona industriale Villanova, la nuova struttura sarà presentata alla stampa domani mattina (24 aprile), con una visita guidata, cui parteciperanno il presidente e ceo di Thélios, Giovanni Zoppas (in precedenza amministratore delegato di Marcolin) e il direttore generale di Lvmh, Toni Belloni. Prevista la partecipazione di Luca Zaia, governatore della Regione Veneto.

 

La nuova realtà dell'eyewear, che avrà anche un polo operativo a Parigi, apre i battenti con la realizzazione delle montature Céline (il marchio di Lvmh che di recente ha arruolato alla guida creativa l'ex Ysl Hedi Slimane), in precedenza in licenza alla Safilo di Padova.

 

L'obiettivo di Thélios (nella foto, il logo), che prende il nome dalla divinità greca della vista, è trasformare gli occhiali in un «accessorio indispensabile, che segue il ritmo delle collezioni di ready-to-wear dei marchi di Lvmh».

 

Un percorso possibile attraverso la stretta collaborazione fra la newco e i fashion brand coinvolti, «nel rispetto delle singole identità», un livello di eccellenza in ogni fase produttiva e l'alta qualità della customer experience, facilitata dal controllo di tutti gli aspetti della distribuzione.

 

Thélios si sviluppa su circa 6mila metri quadrati, per un terzo occupati da uffici e per la parte restante dedicati a processi come il design, la prototipia e lo sviluppo tecnico. A regime dovrebbe occupare 600 addetti.

 

stats