Eyewear

Un 2017 in lieve rialzo per gli occhiali italiani. Best buyer gli Usa

L'industria dell'occhialeria italiana (nella foto, la realizzazione di una montatura Safilo), che oggi copre il 27% del mercato mondiale degli occhiali, archivia il 2017 con un fatturato in crescita del 2,9% a 3,8 miliardi di euro e un numero stabile di aziende (863) e occupati (quasi 17.300).

 

In base alle statistiche rese note da Anfao (Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici) alla conferenza stampa di presentazione del prossimo Mido, le esportazioni hanno raggiunto i 3,7 miliardi, in aumento del 2,6% rispetto al 2016.

 

Nonostante la crescita delle importazioni, (+4,3% a 1,2 miliardi di euro), il saldo commerciale è rimasto attivo per 2,5 miliardi e in crescita del 3% circa rispetto all'anno prima, raggiungendo circa il 7% del saldo commerciale totale dell'Italia.

 

Dati che rendono il settore uno dei pilastri dell'export nazionale, come ha riconosciuto il direttore generale dell'Agenzia Ice, Piergiorgio Borgogelli. Borgogelli ha anticipato che In occasione del salone, che apre domani, sono stati invitati 160 buyer e 20 giornalisti esteri che incontreranno circa 80 aziende italiane nel corso di un evento ad hoc.

 

Ci saranno in primis i buyer americani, dal momento che gli Usa sono i maggiori clienti esteri, con una quota del 23,8% per quanto riguarda gli occhiali da vista e del 26,7% per le montature da sole e una crescita delle importazioni dal nostro Paese del 3,1% nel 2017.

 

Seppure al sesto posto come quota di export, la Cina risulta uno dei mercati più dinamici con un +18%. In Europa il miglior cliente è la Germania, che ha comprato l'8,3% in più rispetto al 2016 e occupa il terzo posto nella graduatoria dei maggiori acquirenti dopo la Francia (-1,1% le sue importazioni). Per quanto riguarda questo mercato, va ricordato che due grandi player della moda e del lusso come Lvmh e Kering hanno deciso di internalizzare il business dell'eyewear, senza però sganciarsi del tutto dall'Italia (ciascuno con modalità proprie).

 

Uno dei piani di Ice annunciati oggi è supportare la comunicazione, specie sull'aspetto della sostenibilità delle imprese italiane, anche con la promozione attraverso i canali digitali, specialmente negli States e in Cina.

 

In progetto anche il debutto negli Stati Uniti di tre produttori attraverso la piattaforma Yoox-Net-a-Porter, molto probabilmente a partire dal prossimo autunno-inverno.

 

stats