FIERE

Rimini Fiera e Fiera di Vicenza si fondono in Italian Exhibition Group (IEG)

Nasce oggi, 28 ottobre, dalla fusione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, Italian Exhibition Group (IEG), primo soggetto in Italia per numero di manifestazioni organizzate direttamente, con 61 prodotti in portafoglio (al 90% di proprietà) e 160 tra eventi e congressi. Tra questi ricordiamo sul fronte moda-lifestyle VicenzaOro e Origin Passion and Beliefs.

 

A presentare alla stampa quella che è stata definita «una bella operazione italiana» hanno pensato il presidente del nuovo gruppo fieristico Lorenzo Cagnoni, il vice presidente Matteo Marzotto e il direttore generale Corrado Facco, insieme ai sindaci di Rimini e Vicenza.

 

In conferenza a Rimini è stato sottolineato che si tratta del primo esempio di integrazione tra società fieristiche in Italia. «L’iniziativa nasce dalla consapevolezza di dover aumentare la soglia dimensionale per poter competere - ha detto Lorenzo Cagnoni -. Dai primi di novembre lavoreremo per realizzare l’integrazione vera e propria e dall’inizio del 2017 penseremo allo sviluppo, che passa soprattutto dagli eventi nei mercati internazionali, in primis la nuova frontiera rappresentata da Cina, India e Sud America, visto che quello domestico è molto sofferente».

 

Italian Exhibition Group nasce con un fatturato aggregato di circa 119 milioni di euro, un patrimonio netto di 100 milioni di euro e un organico di 270 professionisti. Da qui si parte per costruire servizi a forte valore aggiunto a favore di diverse filiere produttive del made in Italy: food & beverage, green, technology, entertainment, tourism, transport, wellness, jewellery, fashion, lifestyle e innovation. A breve verrà annunciata, tra l’altro, l’acquisizione di due nuovi marchi del food.

 

Nel futuro di questa nuova entità, che vede insieme pubblico e privato, c’è il progetto di quotazione in Borsa, ipotizzato per la primavera 2018.

 

 

stats