FISCAL YEAR

Loro Piana: balzo in avanti dei ricavi (+13,1%)

 

2012 in positivo per Loro Piana, che ha totalizzato ricavi per 630 milioni di euro, +13,1% a cambi correnti (o +8,1% a cambi costanti) rispetto ai precedenti 557 milioni. Trainante il ruolo dei Luxury Goods, con un +17,1% del turnover, pari a 427 milioni, realizzato per l'85% oltreconfine.

 

A performare meglio in quest'ambito, a livello distributivo, è stato il canale retail (+18,3%, contro il +10% del wholesale), che può contare su un network mondiale di 137 tra vetrine monomarca e in franchising, rappresentando l'85% del fatturato della divisione lusso.

 

Tra le aree più dinamiche spiccano la Greater China (+35%) e l'America (+24%). Meno sostenuto il passo in Europa (+15%, Italia esclusa). Gli esiti relativi al nostro Paese sono comunque positivi, con una crescita organica del 6%.

 

Rialzi a doppia cifra anche per la unit tessile, forte di un giro d'affari di 203 milioni (+5,4%), di cui il 72% ottenuto dalle esportazioni.

 

Gli investimenti stanziati dal gruppo durante il fiscal year sono saliti a 38 milioni di euro, focalizzati soprattutto sull'espansione dei negozi, ma anche sul potenziamento dell'organico, da 2.359 a 2.533 dipendenti (+7%), con 143 assunzioni nella Penisola - dove lavorano 1.356 persone -, a fronte di 96 uscite.

 

L'andamento dei primi tre mesi del 2013 fa ben sperare sul resto dell'anno, al netto delle incognite sull'instabilità che pervade praticamente tutti i mercati e che quindi non permette di prevedere se si verificheranno incrementi "single" o "double" digit (nella foto, Pier Luigi Loro Piana).

 

stats