Fashion Usa

40 new entry nel Cfda. Diane von Furstenberg è chairman

Con l'ingresso di 40 nuovi stilisti, salgono a 508 i membri del Cfda, omologo statunitense della Camera Nazionale della Moda Italiana. Il board ha nominato chairman Diane von Furstenberg (già president).

 

Steven Kolb (nella foto, con Diane von Furstenberg), invece, aggiunge alla precedente carica di ceo quella di president. Lisa Smilor è stata promossa a executive vice president, dalla precedente carica di executive director.

 

Alcuni hanno letto questa ridefinizione delle cariche al vertice come un improvviso segnale di fermento nel Council, ma Kolb ha spiegato a Style.com: «In realtà l'idea è stata quella di allineare correttamente le cariche alle effettive responsabilità».

 

In quasi un decennio Kolb e la von Furstenberg (entrambi arruolati nel 2006) hanno lanciato diverse iniziative per supportare e dare risalto al fashion a stelle e strisce, come il Cfda/Vogue Fashion Fund, il Fashion Incubator e la New York Fashion Week: Men’s, che ha debuttato questo mese di luglio.

 

Le 40 new entry del Cfda rappresentano la moda americana a tutto tondo: dalla gioielleria agli occhiali, dallo swimwear alla lingerie fino ai cappelli. Tra loro - solo per citare alcuni nomi - figurano Ana Khouri, Louise Camuto (Camuto Group), Guido Campello (Cosabella), Shayne Oliver (Hood By Air), Francesca Amfitheatrof (Tiffany & Co) nonché Tanya Taylor e Siki Im che di recente hanno vinto l'US Woolmark Prize 2015.

 

stats