Fiscal year

BasicNet: comunicazione e sponsorizzazioni pesano sul risultato

BasicNet ha reso noto i risultati preliminari del 2016. L'esercizio è terminato con vendite aggregate pari a 740 milioni di euro, in aumento dell’1,3% rispetto all’anno precedente. L'utile ante imposte è sceso del 44% a 14,9 milioni.

 

Nell'anno l'ebitda si è ridotto da 32 a 21,5 milioni e l'ebit è passato da 25,7 a 15,2 milioni. Performance che risentono dei maggiori investimenti in sponsorizzazioni e media, aumentati del 25,6% a 24,3 milioni e dei maggiori costi di struttura (37,1 milioni, +5,8%).

 

Nel 2016 è proseguito lo sviluppo del canale retail da parte dei licenziatari di negozi monomarca K-Way e Superga (nella foto, un modello della Metallic Collection).

 

In marzo BasicNet ha inoltre acquisito la licenza per la distribuzione mondiale del marchio Briko mentre, a fine anno, ha ceduto il 50% delle quote della società proprietaria del marchio AnziBesson alla famiglia Besson. Attraverso BasicVillage ha investito 2 milioni in un immobile a Torino, confinante con la sede.

 

Il 2017, come ha anticipato il ceo Gianni Crespi, evidenzia importanti segnali di crescita - che arrivano dal network mondiale dei licenziatari - sulla raccolta ordini di tutti i brand.

 

stats