Fiscal year

Brunello Cucinelli: utili a 33 milioni e Luca Lisandroni nuovo co-ceo

Nel bilancio al 31 dicembre 2015, il Gruppo Brunello Cucinelli totalizza utili pari a 33,3 milioni di euro (dai 33 milioni dell'anno prima) e un risultato operativo di quasi 51 milioni (da 49,3 milioni). Quanto all'inizio d'anno, la campagna vendite inverno 2016 - fa sapere Cucinelli - è terminata con «ottimi risultati».

 

Nell'esercizio i ricavi sono aumentati del 16% a 414 milioni, mentre l'ebitda ha raggiunto i 69 milioni. Escludendo le componenti straordinarie dello scorso anno, l'ebitda è salito dell'11% e l'utile del 5,4%.

 

«A oggi - ha dichiarato il fondatore del gruppo di Solomeo - possiamo immaginare un 2016 particolarmente bello e sereno, con una crescita garbata a due cifre».

 

Il cda proporrà all'assemblea dei soci la distribuzione di un dividendo di 0,13 euro per azione, che corrisponde a un payout ratio del 26,5%.

 

L'assemblea, che si incontrerà il 21 aprile, dovrà deliberare anche la proposta di aumento del numero degli amministratori da 9 a 10 e la nomina di Luca Lisandroni con il ruolo di co-ceo. La sua nomina, come spiega una nota, si iscrive nel programma "Passaggio generazionale" approvato nel dicembre 2013.

 

Il 37enne Lisandroni, manager di Luxottica, affiancherà l'altro co-ceo in carica, il 34enne Riccardo Stefanelli, marito di Camilla Cucinelli, figlia del fondatore.

 

stats