Fiscal year

Christian Dior: i ricavi salgono a 38 miliardi (+8%)

Nell'esercizio chiuso il 30 giugno, Christian Dior ha totalizzato 38 miliardi di euro di vendite, in aumento dell'8% rispetto all'anno prima. Il risultato operativo del gruppo che controlla oltre il 40% di Lvmh, è aumentato dell'8% a 6,8 miliardi.

 

L'utile netto di Christian Dior Groupe ha raggiunto quota 1,6 miliardi, il 18% in più rispetto all'esercizio precedente, se nel confronto si esclude l'impatto della distribuzione di azioni Hermès (risalente al 2014). Tenendo conto di questa voce straordinaria la performance è -34%.

 

Il lusso estremo di Christian Dior Couture (nella foto, un outfit della sfilata autunno-inverno 2016/2017 per l'Alta Moda di Parigi) nel fiscal year ha permesso 1,85 miliardi di ricavi, saliti del 5% a tassi di cambio correnti e del 2% a valute costanti. Per la maison si aprono ora nuove sfide, sotto la direzione creativa dell'ex Valentino, Maria Grazia Chiuri, nominata ai primi di luglio.

 

In un contesto geopolitico e monetario incerto, il gruppo francese intende continuare a guadagnare quote di mercato, puntando sul lancio di nuovi prodotti, l'espansione geografica e una gestione rigorosa dei suoi business.

 

Intorno alle 11 il titolo Christian Dior risulta poco mosso (-0,34% a 161,1 euro) alla Borsa di Parigi, in analogia con l'indice di riferimento Cac40, che si trova allineato ai livelli della chiusura di ieri.

 

stats