Fiscal year

Guess stima vendite in calo ma scommette su Giappone e Brasile

Nel bilancio terminato il primo febbraio 2014, l'americana Guess ha totalizzato 2,6 miliardi di dollari di ricavi, in calo del 3 % rispetto all'esercizio precedente. Per il nuovo esercizio fiscale il management stima un giro d'affari tra i 2,53 e i 2,58 miliardi.

 

«Per l'anno fiscale 2015 ci aspettiamo vendite sotto pressione - ha commentato il ceo di Guess, Paul Marciano - specialmente negli store del Nord America gestiti direttamente e nel canale wholesale europeo. Continueremo a investire su nuovi mercati, come il Giappone e il Brasile, e sulla strategia multicanale».

 

Il bilancio archiviato a febbraio evidenzia anche un calo dell'ebit del gruppo americano del jeanswear, da 280,6 al 232,9 milioni di dollari. L'operating margin è risultato in flessione dal 10,6% al 9,1% e, nel nuovo fiscal year, è stimato in ulteriore discesa, tra il 7 e l'8%.

 

L'utile netto dell'esercizio appena concluso è diminuito del 14% a 153,4 milioni.

 

stats