Fiscal year

Lectra: utili oltre le stime (+62%)

Il gruppo francese Lectra, specializzato nelle soluzioni tecnologiche per la moda, ha pubblicato il report di bilancio 2015. Favoriti dall'euro debole, i ricavi sono aumentati del 13% a 238 milioni di euro, mentre l'utile è salito del 62% a 23,4 milioni.

 

L'azienda, il cui ambito di attività spazia dalle macchine per il taglio automatico dei tessuti ai software per la progettazione in 3D e la gestione del Plm (Product lifecycle management), ha sfiorato l'obiettivo, fissato nel financial report 2014, di raggiungere i 240 milioni di fatturato e ha superato il target sui profitti annuali, previsti a 20 milioni di euro.

 

Il cliente di riferimento di Lectra è l'industria dei soft materials. Il segmento moda, in particolare, rappresenta il 47% del totale. Il secondo maggiore settore è l'automotive, seguito dall'arredamento.

 

Come emerge dal bilancio, gli ordini di nuovi sistemi sono cresciuti del 9% in ambito fashion e del 59% nell'arredamento, mentre sono rimasti stabili nell'automotive. A livello geografico, le Americhe hanno registrato un +55%, l'Europa ha segnato un -5% e l'Asia-Pacifico un +1%. Nel resto del mondo l'incremento è stato del 9%.

 

L'azienda ha stimato che i maggiori driver della sua crescita saranno la Cina, il mercato dell'automotive e il software Plm per la gestione del ciclo di vita del prodotto nel segmento moda. Nelle previsioni, un terzo circa della crescita potenziale del business sarà legato alla Repubblica Popolare, considerato il piano governativo Made in China 2025 volto all'upgrade dell'industria locale. Per Paesi come gli Usa, la Germania, l'Italia e la Francia la ripresa potrebbe risultare più dinamica del previsto (nella foto, lo sviluppo prodotto con le soluzioni Lectra).

 

stats