Fiscal year

Nike: +8% i ricavi dell'esercizio, segni meno in Cina

Vendite annuali a 25,3 miliardi di dollari (+8% e +11% a cambi costanti) per il colosso mericano Nike, che beneficia di un quarto trimestre chiuso in rialzo del 7% a 6,7 miliardi di dollari. Positivi tutte le categorie di business e i mercati di riferimento, con l'eccezione della Greater China (-3%, a fronte di un +18% negli Usa e di una crescita zero in Europa occidentale).

 

Nei tre mesi l'utile è cresciuto del 25% a 696 milioni di dollari. I profitti annuali si sono invece attestati a 2,5 miliardi di dollari, in progresso del 9%: in questa cifra sono compresi anche 21 milioni di dollari derivanti dalla cessione di Umbro e Cole Haan, completata ufficialmente in maggio.

 

L'obiettivo del gruppo di Beaverton resta quello di focalizzarsi su Nike, Jordan, Converse e Hurley. Il core business di Nike, in particolare, sta confermando il trend positivo degli scorsi mesi: gli ordinativi di abbigliamento e footwear (nella foto, il nuovo modello di scarpe da football Hypervenom) con consegna tra giugno e novembre si sono attestati a 12,1 milioni di dollari, in aumento dell'8% rispetto allo stesso periodo del 2012.

 

stats