Fiscal year

Pringle of Scotland resta in perdita per quasi 5 milioni di sterline

Pringle of Scotland, storico marchio del British knitwear, resta in perdita. Nell'esercizio terminato il 28 gennaio 2017 il risultato è stato negativo per 4,94 milioni di sterline (circa 5,6 milioni di euro), mentre il giro d'affari è salito a 5 milioni (dai 4,4 precedenti).

 

Come riportano i media britannici, la perdita superava i 5 milioni nei due fiscal year precedenti. L'azienda ha spiegato che il risultato tiene conto di costi associati allo sviluppo di lungo periodo del brand.

 

Il board non si aspetta di ottenere un utile operativo nel breve termine ma si è dichiarato soddisfatto dei progressi del marchio, che ha più di due secoli di storia alle spalle, «in linea con gli obiettivi strategici di lungo periodo».

 

Raggiunto un picco di popolarità negli anni Ottanta, il marchio ha subito via via una fase discendente che si pensava sarebbe stata superata nel 2000, con il passaggio da Dawson International alla società di Hong Kong Fang Brothers.

 

Lo scorso fiscal year la capogruppo Pringle Enterprises Ltd ha iniettato liquidità per 5 milioni di sterline nella unit scozzese e altri 2,8 milioni nell'esercizio in corso.

 

stats