Fiscal year

Profitti record per Fosun International

Fosun International, la conglomerata cinese che ultimamente sta facendo shopping nel fashion europeo, registra un vistoso balzo in avanti dei profitti annuali: nel 2017 sono saliti del 28% a 13,16 miliardi di yuan (circa 1,7 miliardi di euro).

 

Si tratta della crescita più importante da quattro anni a questa parte per il colosso asiatico, quotato a Hong Kong dal 2007.

 

I ricavi annuali sono passati da 74 a 88 miliardi di yuan (+19%), grazie a un portafoglio di investimenti che spazia dalle assicurazioni alla finanza, dalla farmaceutica al turismo, dall'entertainment alla moda.

 

Fosun controlla infatti il 73,9% del marchio italiano Caruso (fra partecipazioni dirette e indirette), il 70% del brand californiano St.John, il 13,89% del gruppo greco Folli Follie e quasi il 29% del marchio tedesco Tom Tailor.

 

Le new entry dell'inizio del 2018 sono invece la maison francese Lanvin (nella foto, la sfilata per il prossimo autunno-inverno) e il marchio austriaco della calzetteria e lingerie Wolford: entrambe le acquisizioni non si sono ancora del tutto perfezionate, come si legge nel report annuale.

 

Nel bilancio del gruppo cinese la moda rientra nella voce "Happiness Ecosystem" insieme al turismo (ClubMed e Thomas Cook tra le quote), all'entertainment (il candese Cirque du Soleil, tra gli investimenti) e al lifestyle: si tratta del 3,8% circa dei profitti netti totali, nel 2017 in crescita del 6,1%. I ricavi annuali dell'agglomerato sono saliti del 12% a 11,7 miliardi di yuan, soprattutto - come si legge nel documento - grazie all'espansione di ClubMed.

 

stats