Fiscal year

Ralph Lauren cresce nell'esercizio ma riduce l'utile

Nonostante il quarto trimestre sopra le attese, la Ralph Lauren Corporation archivia l'esercizio con profitti pari a 702 milioni di dollari, dai 776 di un anno prima (-9,5%). Le previsioni per il nuovo anno sono di una crescita dei ricavi intorno al 5% (a valute costanti).

 

Nel bilancio chiuso il 28 marzo, la fashion house di New York ha totalizzato 7,45 miliardi di dollari di giro d'affari (+2,3% e +4% senza tenere conto dell'effetto cambi).

 

Il margine lordo è rimasto pressoché stabile 4,39 miliardi, dai 4,3 precedenti), mentre l'ebit è diminuito da 1,1 a 1 miliardo a causa dell'impatto del rafforzamento del dollaro ma anche dei maggiori investimenti in iniziative a supporto delle strategie di crescita di lungo periodo.

 

Il quarto trimestre ha beneficiato di un +1% dei ricavi (a 1,9 miliardi di dollari) che si traduce in un +7% a valute costanti.

 

Il fondatore Ralph Lauren ha parlato di «eccellenti progressi» nelle strategie messe in atto nell'anno fiscale appena concluso. «Abbiamo aperto svariati store in mercati chiave - ha spiegato - e continuato a innovare con l'introduzione della linea Polo al femminile e lo sviluppo della collezione Polo Sport, che sarà lanciata in autunno. In più abbiamo organizzato una nuova struttura manageriale volta al rafforzamento dei nostri brand».

 

La società quotata sul Nyse stima di chiudere il primo trimestre del nuovo esercizio con ricavi invariati (a parità di cambi). L'intero fiscal year dovrebbe mostrare una performance "mid-single digit".

 

stats