Fiscal year

Un 2012 di "focalizzazione" per Miroglio

Miroglio chiude il 2012 con ricavi pari a 883,2 milioni di euro (-5,4% a pari perimetro di consolidamento) e un margine operativo lordo di 3 milioni, dai 47 di un anno prima. Come spiegano dalla società - che controlla marchi come Motivi (nella foto), Elena Mirò e Caractère - si è trattato di un anno di focalizzazione.

 

Infatti nel 2012 è stato ridefinito il perimetro del business, "per incentrarsi sulle attività strategiche e uscire da alcune produzioni non-core". In particolare, è stato consolidato il 50% della joint venture turca Ayaydin, in più sono stati modificati i criteri di consolidamento a bilancio di Elegant Prosper (joint venture in Cina), dal 100% al 50%.

 

In parallelo, sono stati ceduti il business del filo continuo di poliestere (rilevato dal Gruppo Sinterama) e il marchio francese Sym (comprato dalla tedesca Steilmann). Queste operazioni, come precisano dall'azienda di Alba, consentiranno recuperi di redditività nel 2013.

 

"L’attività - spiegano dalla Miroglio - rimane focalizzata sul contenimento dei costi, sul miglioramento della competitività dell’offerta e sulla crescita nei mercati internazionali, facendo leva sulle disponibilità finanziarie che rimangono adeguate". "Un piano di razionalizzazione della rete negozi Italia iniziato nel 2012 - concludono - consentirà nell’anno in corso di favorire il miglioramento della marginalità e la creazione di risorse da investire su prodotto, collezioni e sviluppo estero".

 

stats