Fiscal year

Ynap: +11,8% i ricavi ma utile quasi dimezzato

Yoox-Net-a-Porter Group (Ynap) chiude il 2017 con utili pari a 17,3 milioni di euro, dai 33,9 milioni dell'anno prima e un ebit di 46 milioni, dai precedenti 52,2 milioni (-11,8%). L'ebitda del gruppo del fashion e-commerce (nella foto una campagna Net-a-Porter per l'estate 2018) è salito a 156,5 milioni (+9,2%).

 

L'ebitda adjusted (che esclude tra gli altri gli oneri figurativi relativi ai piani di incentivazione in essere) si è attestato a 169,2 milioni (+8,7%), con un margine dell'8,1% dal precedente 8,3%. Risultato che il gruppo spiega in un comunicato con il minore margine lordo attribuibile all'andamento sfavorevole dei cambi, a una maggiore incidenza dei costi di spedizione e a un minore contributo dei ricavi «non legati ad area geografica».

 

Sulla flessione dell'utile incide un aumento degli oneri finanziari, dovuta soprattutto a perdite sui cambi, e una maggiore incidenza degli ammortamenti ordinari, «attribuibili a maggiori investimenti in conto capitale».

 

Come anticipato in gennaio, i ricavi del 2017 sono stati pari a 2,1 miliardi di euro, in aumento dell'11,8% (+16,9% su base organica).

 

Nell'anno il gruppo ha investito 169,3 milioni di euro, dai 136,9 milioni del 2016 focalizzati soprattutto sulle tecnologie. Ynap ha raggiunto, in particolare, tre obiettivi riguardanti il processo di integrazione: la convergenza a un software Erp (Enterprise resource planning) comune, il lancio del primo flagship store online sulla nuova piattaforma front end e la migrazione di The Outnet a una piattaforma omni-stock condivisa per la vendita della moda off-season.

 

L'offerta "mobile" è stata potenziata, tanto che nel 2017 ha portato gli acquisti "in mobilità" a superare il 50% del totale e raggiunto nuovi traguardi nell'omni-canalità. Inoltre è stato aperto un ufficio a Dubai, ed entro l'anno apriranno i nuovi centri logistici e fotografici nel polo di Bologna Interporto e l'hub a Milano per l'offerta in-season.

 

A proposito del business dei flagship store online, Ynap fa sapere che nel corso del 2018 debutterà il nuovo negozio digitale Balmain, grazie a un accordo quinquennale con la maison francese. Inoltre è stata rinnovata fino al 2023 la partnership con Sportswear company per stoneisland.com. 

 

Per il 2018 sono previsti altri 170-180 milioni di investimenti e una crescita organica dei ricavi netti «in linea con il piano strategico al 2020» (in un range del 17%-20% a tassi di cambio costanti) e un miglioramento del margine a livello di ebitda adjusted (a cambi costanti).

 

Intorno alle 16 il titolo Ynap continua a mostrarsi poco mosso a Piazza Affari: -0,13% a 37,66 euro per azione (sotto i 38 euro dell'Opa che ha intenzione di lanciare il socio Richemont, già proprietario del 49% del capitale e titolare del 25% dei diritti di voto). L'indice Ftse Mib marcia invece in territorio positivo (+0,85%).

 

stats