Fondi sovrani

Tiffany: il Qatar riduce la quota e incassa 417 milioni di dollari

Il fondo sovrano Qatar Investments Authority (QIA), ha venduto 4,4 milioni di azioni Tiffany intascando, secondo stime, 417 milioni di dollari (quasi 350 milioni di euro). In mano ha ancora il 9,5% del capitale. Lo riferisce l'agenzia Bloomberg che cita un documento della banca americana Morgan Stanley, che ha seguito l’operazione.

 

Il pacchetto era offerto a un prezzo in un range fra 94,40 e 94,75 dollari per azione. Poco prima delle 17 italiane, il titolo Tiffany passa di mano a 89,45 dollari, in calo dell'1,65% rispetto alla seduta di ieri, ma da inizio anno registra un aumento del 15% circa.

 

Come riporta Bloomberg, da tempo il Qatar sta monetizzando i suoi investimenti: in agosto ha ridotto la quota in Credit Suisse, la settimana scorsa si è sbarazzato della maggior parte del pacchetto Rosneft (una compagnia petrolifera a maggioranza russa), per citare gli episodi più recenti.

 

L'emirato sta supportando l'economia e il sistema finanziario locale dopo il blocco, che dura da alcuni mesi, delle relazioni diplomatiche con i vicini di Arabia Saudita, Emirati Arabi, Bahrain ed Egitto che lo accusano di sostenere gruppi di estremisti sunniti e di mantenere relazioni con l'Iran. 

 

stats