Holding di famiglia

Utile in calo per la Delfin di Del Vecchio

Delfin, holding lussemburghese di Leonardo Del Vecchio che custodisce il pacchetto di controllo di Luxottica, archivia il bilancio 2011 con utili pari a 436 milioni di euro, in calo dai 531 milioni dell'anno prima (-17,9%).  Il risultato operativo è stato di 803 milioni (109 milioni in più rispetto al 2010) e gli asset hanno superato quota 11 miliardi.

 

È quanto emerge dal bilancio recentemente depositato nel Granducato e consultato da Radiocor-Il Sole 24 Ore. A Delfin non fa soltanto capo il 66,485% del gruppo bellunese (in base alla situazione aggiornata al 18 dicembre dalla Consob), leader dell'occhialeria, ma anche quote di "investimenti finanziari" tra i quali Unicredit (2% circa) e Generali (2%).

 

Ai primi di settembre di quest'anno Del Vecchio ha venduto 18 milioni di azioni ordinarie Luxottica, pari al 3,8% del capitale sociale, per un ammontare di 486 milioni di euro.

 

stats