INDISCREZIONI

Corneliani: voci di trattative con gli arabi di Investcorp

Saranno sciolti martedì 21 giugno, ultimo giorno di Milano Moda Uomo, nel corso di una conferenza stampa, gli interrogativi sulla notizia dell'ingresso nell'azionariato di Corneliani da parte di Investcorp, fondo internazionale del Bahrein.

 

Secondo Il Sole 24 Ore, le trattative tra il gruppo mantovano del menswear e la realtà mediorientale andrebbero avanti già da qualche mese. L'obiettivo sarebbe mantenere l'impostazione familiare che caratterizza Corneliani, dando un'accelerata all'espansione internazionale.

 

Come ricorda il quotidiano di Confindustria, già ora il brand realizza oltreconfine il 70% del giro d'affari, che si aggira sui 130 milioni di euro, contando su un network retail di circa 150 monomarca, di cui oltre un terzo in Cina.

 

Secondo Mergermarket, la conclusione dell'operazione sarebbe a un passo. Dalla casa di moda non arrivano né conferme, né smentite. Tra pochi giorni, martedì 21 giugno, è in vista un incontro della proprietà con i giornalisti, durante il quale si farà chiarezza sulle indiscrezioni in circolazione.

 

Investcorp - focalizzata sulle società di medie dimensioni, soprattutto in Europa e Usa, ma anche più recentemente in area Mena (Medio Oriente e Nord Africa) - ha un portafoglio di più di 150 investimenti, per un totale di oltre 36 miliardi di dollari di transazioni.  

 

A fine Ottanta era balzata agli onori della cronaca per essere entrata nel capitale di Gucci, dopo che nel 1984 si era accaparrata Tiffany & Co., comprata da Avon per 135 milioni di sterline e approdata dopo tre anni alla Borsa (nella foto, modelli Corneliani per l'autunno-inverno 2016/2017).

 

stats