INIZIATIVE EDITORIALI

Carine Roitfeld: «La partnership con Hearst è un sogno che si avvera»

Carine Roitfeld rinsalda i suoi rapporti con la casa editrice Hearst, con la quale ha lavorato come global fashion director di Harper’s Bazaar dal 2012. Il gruppo ospiterà il sito CRFashionBook.com della Roitfeld sulla sua piattaforma MediaOS e ne supervisionerà audience e digital advertising.

 

Della rivista cartacea CR Fashion Book, che esce due volte l’anno, si occuperà invece, per quanto riguarda la stampa e la distribuzione, PubWorX, una joint venture al 50% tra Hearst e Condé Nast.

 

Il precedente accordo stretto dalla Roitfeld con il partner che aveva curato il lancio della sua iniziativa editoriale nel settembre del 2012, il Fashion Media Group di Stephen Gan, era terminato lo scorso 30 settembre.

 

La nuova CR Fashion Book Ltd., guidata dal figlio della Roitfeld Vladimir Restoin Roitfeld nel ruolo di presidente, pubblicherà due volte l’anno la rivista cartacea CR Fashion Book. La vendità della pubblicità per questo magazine continuerà a essere seguita dal publisher Jorge Garcia, che ha avuto questo ruolo sin dall’inizio dell’avventura editoriale.

 

I contenuti, sia per la versione digitale che per quella cartacea, continueranno a essere prodotti dallo staff editoriale della signora più potente della moda in Francia, già direttrice di Vogue Paris dal 2001 al 2011. Hearst avrà il compito di monetizzare il sito e i social media collegati, includendoli nel suo digital portfolio.

 

Su Instagram Carine parla di «un sogno che si avvera». A 62 anni, è una influencer da 935mila follower. (nella foto, Carine Roitfeld in Givency by Riccardo Tisci al party di Fashion Group International il 27 ottobre a New York)

 

 

stats