INIZIATIVE

Gherardini: per i 130 anni si ispira a Christo e Warhol

Gherardini, tra le maison di pelletteria più antiche d’Italia (ora inserita nel gruppo Braccialini), festeggia 130 anni, con due iniziative durante Pitti Uomo: la sede di Gherardini-Braccialini a Scandicci è stata rivestita con l’iconico tessuto softy del marchio, mentre la celebre “Mona Lisa” di Andy Warhol è ospitata nella boutique Gherardini di via della Vigna Nuova a Firenze. Per il brand si pianifica una crescita «senza fretta».

 

«Gherardini ci risulta essere il più vecchio marchio di borse ancora in attività - afferma Riccardo Braccialini, a.d. dell’omonimo gruppo fiorentino della pelletteria -. Si è sempre basato su made in Italy e lusso. Noi partiamo da questi elementi per rilanciarlo, togliendogli la patina di polvere che si era accumulata negli ultimi anni, per proiettarlo nella modernità, partendo dal suo bellissimo archivio».

 

Per Riccardo Braccialini è un compito ambizioso ma facile al tempo stesso, poiché gli ingredienti per il successo ci sono tutti. Nel 2014 il marchio ha conseguito un fatturato di 16 milioni di euro. L’obiettivo è di crescere senza fretta, facendo un buon lavoro sullo stile e senza massificare il prodotto, rischiando di perdere glamour ed esclusività. Italia e Giappone sono i Paesi in cui è più affermato. L’azienda sta aprendo negozi anche in Medio Oriente e Cina e dal mese di agosto può contare su una showroom negli Stati Uniti per la distribuzione in quest’area.

 

Tra le novità del 130esimo anno, Gherardini ha dedicato a Andy Warhol un’edizione speciale del modello Bellina, rielaborato in chiave pop.

 

Mentre sono serviti nove chilometri di tessuto softy per ricoprire la facciata della factory di Scandicci: l’opera è stata affidata a Marco Fallani (nella foto a destra, con Riccardo Braccialini, a.d. del gruppo), che si è ispirato ai lavori del celebre artista Christo. Il softy delle borse Gherardini è caratterizzato dalla stampa del logo all over ed è impermeabile e leggero, essendo frutto di una ricerca commissionata da Pierluigi Gherardini all’inizio degli anni Settanta. Un percorso proseguito nel tempo, fino al raggiungimento delle attuali caratteristiche di ultima generazione nella resistenza alla luce e allo sfregamento.

 

Nelle giornate di Pitti Immagine Uomo, apertosi oggi a Firenze, si potrà anche ammirare la Mona Lisa di Andy Warhol in vetrina nella storica boutique di Gherardini in via della Vigna Nuova. A fianco, la Bellina riletta in versione pop art: due “opere” che intendono rimarcare l’importanza di creatività e innovazione nella parabola che ha improntato la maison dai suoi esordi, nel 1885, a oggi. Dopo Firenze, la tela di Warhol sarà esposta nello store milanese di Gheradini di via Spiga, in occasione delle sfilate uomo. (nella foto, a sinistra, Riccardo Braccialini, a.d. del gruppo, con Marco Fallani)

 

 

stats