In Borsa

Moncler tra i migliori del listino dopo annuncio sul patent box

Il titolo Moncler è tra i migliori del listino milanese in apertura di seduta. Venerdì a mercati chiusi ha annunciato un accordo con l‘Agenzia delle Entrate per accedere alle agevolazioni fiscali della patent box.

 

Come emerge da Reuters, che ha sentito alcuni analisti in merito, la notizia non giunge inaspettata ma va letta positivamente perché ne beneficeranno i conti della società.

 

Confermando il giudizio "buy" sul titolo, Banca Akros ha alzato le stime di utile per azione portandole da 0,9 a 1 euro.

 

Intorno alle 10 le azioni Moncler salgono di quasi il 3% a 25,37 euro, mentre l'indice Ftse Mib registra un +0,%. La performance a 12 mesi è +54%.

 

Il regime fiscale opzionale della Patent Box, come spiega il gruppo dei piumini in una nota, consente agevolazioni fiscali per cinque anni (2015-2019). Il beneficio per il triennio 2015-2017 è di 34 milioni di euro e si rifletterà totalmente nei risultati 2017.

 

Moncler ha inoltre raggiunto un accordo relativo a pendenze fiscali in materie di transfer pricing nei confronti di consociate estere operanti in Paesi a fiscalità ordinaria. L’accordo comporta un costo di 24,5 milioni che, al netto degli accantonamenti esistenti, avrà un impatto di 14,5 milioni sui risultati del 2017.

 

L'effetto dei benefici legati alla Patent Box e del costo netto relativo agli accordi sulle pendenze fiscali porta il tax rate 2017 di Moncler a circa il 26%, dal 33% dell'anno prima (nella foto, lo store Moncler Enfant inaugurato di recente a MIlano).

 

stats