In Borsa

Trapani vende 200mila azioni Lvmh e incassa oltre 28 milioni

Francesco Trapani - ex ceo di Bulgari e attuale consigliere di Bernard Arnault - ha ceduto 200mila azioni Lvmh al prezzo unitario di 142,4 euro. L'operazione, avvenuta il 14 maggio in base alle segnalazioni all'Amf, gli ha fruttato quasi 28,5 milioni di euro.

 

La famiglia Bulgari era entrata in possesso di un consistente pacchetto di azioni Lvmh nel 2011, con la cessione del gruppo romano dei preziosi al colosso francese di Bernard Arnault. Successivamente alla vendita, Trapani era stato nominato capo della divisone Orologi e gioielli di Lvmh. Una carica lasciata ufficialmente il primo marzo 2014, anche se continuerà a sedere nel board del gruppo del lusso. In ricoprire il ruolo di consigliere del presidente Arnault nel segmento gioielli.

 

Chi pensava che il manager, discendente della famiglia Bulgari, si prendesse un anno sabbatico, è stato smentito in aprile, con l'ingresso nel fondo Clessidra in veste di azionista, operating partner e membro del cda. Clessidra ha in portafoglio i gioielli Buccellati e sta trattando l'acquisto di una quota dell'azienda di abbigliamento Harmont & Blaine.

 

stats