Inaugurazioni

Rinascente cambia nome e apre a Roma un flagship da 250 milioni di euro

Un sogno inseguito per 11 anni e che ora è realtà: grazie a un investimento complessivo di 250 milioni di euro Rinascente (l'articolo "la" da oggi finisce in soffitta) apre a Roma il suo flagship store. Previsti otto milioni di visitatori l'anno per il nuovo building in via del Tritone all'angolo con via del due Macelli.

 

«Non si tratta di un semplice grande magazzino, ma di un luogo d’incontro, un magnete per tutta la città su cui sono stati investiti 250 milioni di euro» sottolinea il ceo di Rinascente Pier Luigi Cocchini e precisa: «200 milioni li abbiano spesi direttamente, di cui 130 per l'acquisto dell'immobile, gli altri 50 milioni invece sono quelli investiti dalle aziende presenti per gli allestimenti».

 

L’apertura al pubblico del punto vendita della capitale è fissata per domani, 12 ottobre: 14mila metri quadrati su otto livelli (ognuno dei quali firmati da un architetto diverso), sette vetrine e, soprattutto, più di 800 brand internazionali presenti con new entry come Prada, il cui brand non è mai stato presente nello storico flagship di piazza Duomo a Milano.

 

11 anni di lavori e restauri hanno riportato alla luce anche un acquedotto romano, inaugurato da Augusto nel 19 a.C., che si potrà visitare al piano -1, incorporato dallo store. C'è inoltre un piccolo edificio dei primi del ‘900 denominato “Palazzetto",  occupato per due piani dal nuovo store di Louis Vuitton.

 

La moda resta la protagonista incontrastata dell'immobile, la cui facciata è stata disegnata da Vincent Van Duysen, autore anche del piano terra e del primo piano: sei degli otto livelli - dal piano terra al quinto - sono infatti occupati da abbigliamento e accessori uomo e donna, gioielli e orologi, intimo. Unico grande assente tra i big del made in Italy è Dolce&Gabbana (presenti solo gli occhiali). Gli ultimi due piani sono invece dominati dall'offerta food.

 

«Non penso che in tutta Roma ci sia un altro luogo con tanta scelta - fa il punto il vice presidente Vittorio Radice -. D'altronde se vogliamo che al Tritone entrino otto milioni di visitatori all'anno serve un un'offerta ampia e a tutti i prezzi».

 

Lo spazio si aggiunge all'altro negozio già attivo in centro a Roma, in piazza Fiume, e porta a 11 i punti vendita italiani di Rinascente.

 

L’opening segna il culmine di un anno speciale per i grandi magazzini. Nel 2017 si celebra, infatti, il centesimo anno dell’insegna, controllata dal 2011 dalla thailandese Central Retail Group.

 

Un anniversario festeggiato non solo con l'inaugurazione capitolina, ma anche con una mostra a Palazzo Reale di Milano, appena conclusa e con numeri da record.

 

Il fatturato consolidato in Italia del department store ha infatti raggiunto 615 milioni di euro, in crescita del 3%; una cifra generata, per oltre il 50%, da La Rinascente Duomo, che presenta una redditività superiore ai 20mila euro al metro quadrato.

 

stats