Indiscrezioni

Zagliani: il ceo lascia, ma è pace con Orietti Carella

Nel quartier generale di Milano di Zagliani c'è fermento. Nel giro di poche ore sono arrivate le dimissioni del direttore generale Macodou Fall e la notizia della conclusione del contenzioso tra Labelux (proprietaria del brand di accessori) e Mauro Orietti Carella, ex direttore creativo ed ex titolare.

 

L'uscita di Fall - già in passato presso Sergio Rossi e Salvatore Ferragamo - non è ancora stata ufficializzata, ma secondo quanto risulta a fashionmagazine.it, Il manager, che era arrivato in azienda da poco più di un anno, da pochi giorni ha risolto il suo contratto con Zagliani. Nessun commento ufficiale da parte né dell'azienda, né di Labelux neppure sull'epilogo della disputa sul marchio, che da oltre un anno vedeva opposte la società austriaca (a cui fanno capo anche Jimmy Choo, Bally e Besltaff) e lo stilista milanese.

 

Secondo quanto raccontato dallo stesso Orietti Carella a fashionmagazine.it, le parti avrebbero raggiunto un accordo secondo cui Labelux acquista il controllo dell’intero capitale della Zagliani (Orietti Carella deteneva ancora delle quote) e la piena titolarità del brand, mentre l'ex direttore creativo ha riconquistato il brevetto che ha reso la label famosa in tutto il mondo, quello della 'Botox bag', oltre alla possibilità di impiegare il nome Orietti Carella.

 

"Sono soddisfatto - ha raccontato Orietti Carella a fashionmagazine.it -. Dopo un anno di confronto aspro siamo arrivati ad un accordo che ci soddisfa in quanto ci consente di tornare a lavorare e di impiegare il nostro brevetto".

 

stats