Interviste

Braccialini accelera con retail e M-commerce

Il gruppo Braccialini accelera nel retail in tutto il mondo, con una serie di aperture che riguardano tutti i marchi in portafoglio (Gherardini, Biasia, Amazon Life oltre allo stesso Braccialini) tra Cina, Russia e America. Il gruppo, inoltre, sta potenziando il canale e-commerce: previsto per l'autunno anche il lancio dell'm-commerce.



L'azienda di Scandicci nei prossimi mesi lavorerà intensamente sul marchio Gherardini, che a settembre aprirà una boutique a Milano (si tratta di un cambio di indirizzi, ma la vetrina resta in via Spiga) con il nuovo concept. "Crediamo molto in Gherardini - ha raccontato a fashionmagazine.it l'a.d. Riccardo Braccialini - anche perché il marchio ha una grossa rilevanza internazionale. Tra i progetti, oltre a un nuovo punto vendita in Cina nella città di Haining, c'è anche l'espansione in America centrale, con un importante accordo distributivo in Messico e l'ipotesi di un primo monomarca nel 2014".



Acquisterà sempre più importanza strategica anche il marchio Biasia, in piena fase di rilancio. Sempre a settembre è previsto, infatti, un passo importante: il ritorno della label a Milano, con uno store monomarca nel Quadrilatero.

 

"Si tratta di un passo fondamentale, perché ci permetterà di dare il via al piano di franchising che prevede 20 opening in Cina nei prossimi tre anni", ha sottolineato Braccialini.

 

Tra le novità anche BiasiaLab, una collezione flash di pochi pezzi, che si affianca alla main collection e che darà la possibilità ai clienti di aggiornare i loro ordini in base al venduto.



Si parla di espansione all'estero anche per l'etichetta Braccialini. Il brand si appresta a costituire Braccialini China, per il controllo dell'attività retail in loco e il conseguente avvio di punti vendita (si viaggia a ritmo di circa 10 inaugurazioni all'anno).

 

Progetti retail in corso anche negli Usa, dove si lavora per una seconda apertura a Miami, piazza centrale per rafforzare l'immagine della griffe in centro America.



Prosegue intanto il progetto Together, il multimarca che farà da contenitore per i brand dell’azienda. Dopo il primo spazio diretto a fine aprile all’interno dell’aeroporto di Fiumicino, si prevede di avviare in Italia, entro il 2013, altri negozi con questa insegna. "Abbiamo appena inaugurato a Sirmione, mentre a settembre arriverà il primo opening internazionale a Beirut", ha anticipato l'a.d..



I marchi del gruppo sono al centro del potenziamento del canale dell'e-commerce, con una new entry su tutte. Dall'autunno sarà infatti attivo un servizio di m-commerce su piattaforme Apple e Android.



Prosegue infine, la strategia "green" di Braccialini, che ha aderito all’offerta energetica Verde Dentro di Repower.

 

La società di borse e accessori acquisterà energia rinnovabile dal parco eolico Repower in Basilicata (a Corleto Perticara), per approvvigionare la struttura della sede, i magazzini e i punti vendita.

 

L'obiettivo è quello di arrivare a zero emissioni Co2 entro la fine dell’anno. In più,in base all'accordo, Repower fornirà veicoli e bici elettriche per i dipendenti e una colonnina per la ricarica.

 

 

stats