Interviste

Grotto: «30 anni a tutto Gas»

«30 anni fa è incominciata la grande avventura della mia vita: Gas. 30 anni vissuti tutti d’un fiato, sempre al passo coi tempi e in sintonia con i giovani». Inizia così il racconto di Claudio Grotto sul compleanno del brand del doppio arcobaleno, nato nel 1984 a Chiuppano in provincia di Vicenza e che oggi è «un prodotto di qualità, che vende in tutto il mondo». Come dimostrano gli oltre 130 negozi monomarca e i 1.500 clienti wholesale tra Italia ed estero. Una ricorrenza festeggiata in maniera intensa, per Gas (acronimo di Grotto abbigliamento sportivo), dal momento che non è stato scelto di puntare su di un unico evento, ma piuttosto di promuovere una serie di appuntamenti lungo l’intero corso del 2014.

 

Gas da sempre ha il mito della velocità, e per questo compleanno tutto ruota intorno a questo tema...
Quando si vivono 30 anni come li abbiamo vissuti noi, tutti d’un fiato e sempre facendo riferimento ai gusti dei più giovani, è naturale affrontarli con una “fast attitude”. Abbiamo iniziato con le celebrazioni a gennaio, portando a Pitti una capsule collection di una trentina di capi che esplora il legame tra il denim e il mondo biker, inscindibile per il nostro marchio fin dai tempi dei mitici “rebel” e della partnership, che dura ormai da 17 stagioni consecutive, con il moto GP e il team della Repsol Honda. Ma da quest’anno abbiamo voluto investire ancor di più sul legame con il mondo della velocità e abbiamo scelto il campione della due ruote Marc Marquez come testimonial dell’evento Gas Free For 30 Seconds, che è il regalo più grande per i nostri clienti.

Di che cosa si tratta?
È un vero e proprio fast game 100% digitale, che non ha precedenti nel mondo della moda. Tutti gli internauti più affezionati di gasjeans.com avranno 30 secondi per aggiudicarsi un capo Gas in modo  gratuito. L’evento sarà internazionale e coinvolgerà nel corso del 2014 tutti i nostro principali mercati. Il debutto è stato il 30 aprile in Ungheria, dove è stata fondata negli anni ’90 una delle prime filiali dell’azienda, poi l’8 maggio sarà la volta dell’Italia. Ci sarà anche una tappa europea fissata per il 14 maggio, mentre nei mercati più lontani come la Russia, l’India e il Giappone. la Gas Free For 30 Seconds approderà nel secondo semestre. Dopodiché prevediamo altre novità per il brand.

Il compleanno è l’occasione per raccontare il cambiamento, che per Gas  va verso i target più giovani.
Gas è sempre in costante evoluzione. Noi ci rivolgiamo ai giovani, di età e nello spirito, ma in questo momento non vogliamo trascurare i giovanissimi, che saranno i clienti fidelizzati di domani. È per questo che oggi uno degli asset nel marketing dell’azienda è quello di considerare la rete come primo mezzo di comunicazione.

Gli anniversari sono momento di bilanci. Gli ultimi cinque anni sono stai duri per tutti: voi come li avete affrontati?
Sicuramente gli ultimi non sono stati anni facili, ma i nostri 30 anni di storia ci hanno dato la chiave di lettura per il nostro futuro. Ci hanno insegnato a cogliere le opportunità e a essere più concreti, concentrandoci sul core business e lavorando a uno sviluppo mirato al retail e all’internazionalizzazione. Una strategia che sta dando buoni frutti. Cominciamo a vedere segnali positivi che si riassumono in poche cifre: abbiamo chiuso il 2013 con un fatturato che sfiora i 100 milioni di euro in aumento del 7% rispetto al 2012, e le previsioni del 2014 parlano di una crescita a doppia cifra.

A che punto siete arrivati del vostro piano di sviluppo retail?
La nostra distribuzione, fortemente incentrata sulla formula del franchising, si sta sviluppando nei principali mercati europei del marchio: in Giappone, primo mercato estero di Gas, e nei Paesi emergenti, in particolare in Cina - dove siamo presenti con 11 punti vendita, che diventeranno 13 entro la fine del primo semestre, grazie a due opening a Shangai. In India, dove siamo già forti, inaugureremo quest’anno 7 i nuovi store. Ora la nostra nuova priorità sono i Paesi del Golfo che sono in grande espansione.  Per questo abbiamo firmato un accordo con Apparel Group, che prevede nei prossimi cinque anni l’apertura di 30 punti vendita, tra monomarca e shop in shop. Il primo è già stato inaugurato lo scorso 19 marzo a Kuwait City.

Un desiderio soffiando sulle candeline?
Quello di tradurre in una realtà sempre globale quella che fin dalle origini è la nostra mission, ovvero offrire a un consumatore internazionale un total look contemporaneo, ma capace di superare le mode del momento, che metta in risalto la personalità.

Con Gas free for 30 second avete premiato i vostri clienti, ma non volete farvi un regalo di compleanno? Magari uno store a Milano?
Quelle del flagship a Milano un desiderio, che cercheremo di concretizzare quanto prima. Più in generale, non possiamo che desiderare che sia un anno…a tutto Gas!

 

 

stats