Interviste

Tiziana Fausti si rinnova: «Subito lo store Kids, poi un progetto per i Millennials»

C'è aria di novità da Tiziana Fausti a Bergamo. Nei prossimi giorni debutterà un nuovo progetto: Tiziana Fausti Kids. Lo store dedicato alla moda junior aprirà il 14 aprile con grandi griffe coinvolte. Ma la buyer guarda oltre e svela l'intenzione di aprire un nuovo spazio nella sua città dedicato ai Millennials. «La location c'è già: un'intera palazzina liberty. Spero di metterlo a budget nel 2019».

 

Il punto vendita dedicato al childrenswear aprirà in via Sabotino con quattro grandi vetrine, negli spazi un tempo occupati della Pellicceria Pagano e successivamente trasformato in temporary shop sempre gestito dal gruppo che fa capo a Fausti.

 

«Sarà un negozio molto bello e soprattutto moderno - racconta Tiziana Fausti a fashionmagazine.it -. Prima di aprirlo abbiamo testato l'interesse del consumatore per tre stagioni, anche sulla base delle vedite di moda junior sul nostro sito di e-commerce».

 

Su circa 200 metri quadrati saranno vendute collezioni da 0 a 14 anni delle griffe più note, «in particolare quelle che seguono la politica del mini me», dice la buyer. Oltre a marchio come Gucci, Givenchy, Stella McCartney, Chloé, Dolce&Gabbana, Fendi, Kenzo, Burberry e Moncler, ci sarà spazio anche per un'offerta più ampia.

 

Ma i progetti di Tiziana Fausti sono numerosi, con una novità che Bergamo potrebbe notare a partire dal 2019, quando ricorreranno i 40 anni di attività nella moda della buyer. «Il mio sogno - racconta - è quello di creare uno spazio completamente dedicato ai Millnnials». «Se lo meritano davvero - prosegue -. Sono loro la benzina del mercato del lusso».

 

Il progetto è ancora in fase di studio ma il concept è stato definito, così come la sede. «Da tempo ho acquistato una bellissima palazzina Liberty e finalmente è arrivato il momento di utilizzarla. Quel che manca attualmente sono le risorse, spero di poter mettere a budget il nuovo spazio nel 2019».

 

Se Tiziana Fausti continua a investire sul retail e su Bergamo, lo fa grazie ai risultati ottenuti dalla sua società, la Exor che prevede di chiudere il 2017 con oltre 53 milioni di euro di fatturato rispetto ai 45,5 milioni del 2016.

 

«Il merito - conclude la Fausti - ormai è del canale e-commerce che rappresenta quasi la metà del fatturato totale del nostro gruppo, ma non potrei mai rinunciare a creare spazi reali e soprattutto belli».

 

 

stats