Ipo

Canada Goose prossimo al dual listing

Canada Goose si prepara a sbarcare alla Borsa di New York e di Toronto. Nelle stime, il produttore di parka dovrebbe raccogliere dal collocamento circa 300 milioni di dollari canadesi (223 milioni di dollari statunitensi, quasi 210 milioni di euro al cambio attuale).

 

Il listing è previsto fra la fine di questa settimana e l'inizio della prossima. L'offerta ammonta a 20 milioni di azioni a un prezzo fra 14 e 16 dollari canadesi, che valorizzano la società 2,7 miliardi di dollari canadesi (circa 2 miliardi di dollari Usa), stando nella parte alta del range.

 

Secondo i media americani, il debutto in Borsa di Canada Goose è anche il sintomo del buon stato di salute del mercato americano delle Ipo. Nel giro di una settimana, infatti, saranno quattro i collocamenti sul Nyse e ciascuno con l'obiettivo di raccogliere oltre 100 milioni di dollari.

 

Il marchio canadese dell'outerwear di alta gamma (un parka può costare mille dollari) sta accelerando da quando è sotto il controllo di Bain Capital, che ha portato anche allo sviluppo del mercato Usa e dell'e-commerce. Con i nuovi capitali l'azienda punta a uscire di confini del Nord America e a lanciare nuove categorie di prodotto (maglieria, calzature e accessori da viaggio, per citarne alcune)

 

La raccolta servirà anche a saldare i debiti: le passività al 31 dicembre 2016 ammontano a 374 milioni di dollari canadesi (circa 260 milioni di euro).

 

Il ceo Dani Reiss, nipote del fondatore di Canda Goose, Sam Tick, dovrebbe mantenere una quota significativa del capitale.

 

 

stats