LOCALI STORICI

Lvmh si aggiudica la pasticceria Cova di via Montenapoleone

Non è Prada, come era stato ipotizzato, ma il gruppo Lvmh ad aggiudicarsi una partecipazione di maggioranza nel capitale della Pasticceria Confetteria Cova, titolare del marchio Cova e proprietaria della nota pasticceria-salotto di via Montenapoleone a Milano.

 

“L’operazione ha un duplice obiettivo - si legge nel comunicato ufficiale inviato dalla holding del lusso francese -: preservare questa vera e propria istituzione della storia milanese, mantenendola negli attuali spazi, e sostenere con forza il suo sviluppo a livello internazionale, grazie alle sinergie messe a disposizione dal gruppo Lvmh”.

 

La nota chiarisce che la famiglia Faccioli, con Paola e Daniela, continuerà a essere presente non solo nel capitale della società, ma anche nel management, per assicurare la continuità e il successo che Cova ha saputo conquistare nel corso di quasi 200 anni di storia.

 

Il locale è stato fondato infatti nel 1817 ed è sempre stato un importante luogo di incontro della vita milanese. Tra i suoi tavoli presero corpo i moti che portarono alle Cinque Giornate, come pure fu culla di movimenti letterari e artistici, legati alle figure di Verdi, Mascagni e Puccini. Lo sviluppo internazionale di Cova è iniziato una ventina di anni fa con accordi di franchising per l'apertura di caffé a Hong Kong, in Cina e in Giappone.

 

 

 

 

stats