LOTTA AI FALSI

Cruciani: la Guardia di Finanza sequestra oltre 120mila braccialetti contraffatti

L'hanno denominata operazione "Pulsera" (braccialetto in spagnolo), quella che ha permesso alla Guardia di Finanza di sequestrare oltre 120mila braccialetti Cruciani contraffatti. Dal Nord al Sud è stato setacciato tutto il territorio nazionale, con indagini in sette regioni.

 

In un giro di vite contro i falsi, le fiamme gialle si sono mosse in numerose località in Lombardia, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Abruzzo e Sicilia, riuscendo anche  a ricostruire - in un caso di sequestro a Milano - l'importazione aerea proveniente direttamente dalla Cina.

 

Gli accessori contraffatti venivano commercializzati su larga scala in numerosi punti vendita o negozi della grande distribuzione a prezzi sensibilmente inferiori, "con inganno dei consumatori finali che, convinti della genuinità del prodotto, si trovavano invece tra le mani merce di bassa qualità", come spiega una nota dell'azienda, che informa: "Cruciani ha chiuso il primo semestre con un +100% rispetto all'anno precedente. Un risultato raggiunto anche grazie all'aiuto e al supporto della Guardia di Finanza".

 

stats