Licenze eyewear

Gli occhiali Fendi da Marchon a Safilo

La licenza degli occhiali Fendi passa da Marchon Eyewear - che gestiva produzione e distribuzione mondiale dal 2005 - a Safilo, con cui è stato siglato un accordo a nove anni. Si rafforza così l'intesa del gruppo guidato da Roberto Vedovotto (nella foto) con Dior-Lvmh.

 

Nel portafoglio licenze del gruppo veneto dell'occhialeria, infatti, ci sono già i brand Dior, Cèline, e Marc Jacobs.

 

“Siamo orgogliosi di aggiungere al nostro portfolio un brand con un heritage così unico e straordinario - ha commentato Vedovotto -. Il savoir faire, che da sempre distingue le borse, gli accessori e l’abbigliamento Fendi, oltre all’artigianalità e alla capacità di innovare nell’alta pellicceria, saranno trasferiti e valorizzati nelle collezioni eyewear, grazie alla grande expertise e alla nostra capacità di interpretare i codici e i valori del lusso. Questo accordo consolida ulteriormente il sodalizio con Lvmh e consente a Safilo di creare una relazione ancora più stretta con i migliori clienti in tutto il mondo”.

 

“La decisione di siglare un accordo di partnership con Safilo nasce da una profonda condivisione di valori e intenti comuni - ha affermato Pietro Beccari, presidente e a.d. di Fendi - “Il know how, l’ossessione per la qualità e l’innovazione, insieme alla storia e all’indiscutibile esperienza maturata negli anni nel settore eyewear, sono elementi fondanti che si sposano perfettamente con un marchio iconico come il nostro, di grande e profonda tradizione, ma sempre all’avanguardia e proiettato verso il futuro”.

 

Le prime montature Fendi prodotte da Safilo saranno commercializzate a partire da gennaio 2014 presso le boutique Fendi, nei migliori department store e negozi di ottica nel mondo. Questo nuovo business consentirà alla società controllata al 42% da Hal Holding di recuperare terreno, dopo l'uscita della licenza Armani: un rapporto terminato alla fine del 2012 e che si traduceva nel 10% dei ricavi totali.

 

stats