Limited edition

Lardini negli Usa con i look Nick Wooster

Il marchio Lardini affida alla creatività del buyer americano Nick Wooster una capsule collection destinata ai mercati internazionali, Americhe e Giappone in primis.

 

Questa mattina sulla terrazza di Pitti Immagine è stata presentata la prima collezione disegnata da Wooster. Il progetto è destinato ad avere un ruolo di ambasciatore in America per il brand marchigiano.

 

"Con Nick ci conosciamo da poco - ha detto Luigi Lardini - ma è subito scattata una scintilla. Abbiamo affidato il nostro prodotto sartoriale alla sua visione più styling, sperando di realizzare qualcosa di nuovo per il mercato, che possa ottenere un buon riscontro commerciale".

 

La capsule collection, che debutterà con la primavera estate 201,5 prevede quattro modelli di giacche e altrettanti pantaloni, in 10 varianti colore. Oltre ad essere esposta nello stand in Fortezza, la linea sarà presente nelle showroom monomarca di Milano, New York e Tokyo.

 

"Sono venuto a Pitti per la prima volta 27 anni fa come buyer e ho passato metà della mia vita in questo settore. Questa è la mia prima collezione: avevo fatto il voto di non disegnare mai nulla e invece eccomi qua", ha raccontato Wooster, storico fashion director di Neiman Marcus e Bergdorf Goodman.

 

L'accordo tra Lardini e il buyer americano prevede la realizzazione di due collezioni. "Se otterranno il riscontro desiderato, estenderemo l'intesa per altre sei stagioni più sei", ha spiegato il presidente Andrea Lardini, anticipando che l'azienda sta già lavorando per ampliare la showroom appena inaugurata in via Manzoni, a Milano. Mentre per una boutique nel Quadrilatero si dovrà attendere l'inizio del 2015.

 

stats