M&A

A Kora Investments il 44% dei jeans Rifle

I jeans Rifle, fondati a Firenze nel 1958 da Giulio e Fiorenzo Fratini, hanno un nuovo socio. La società svizzera di private equity Kora Investments ha rilevato il 44% circa del capitale. L'ex-Guess e Gas, Franco Marianelli, guiderà il nuovo corso.

 

«Il 2018 - commenta Giulio Fratini, rappresentante della terza generazione della famiglia fondatrice, proprietaria dell'azienda - segna il 60° anniversario dell'azienda e il momento di portare la nostra realtà in una nuova dimensione, traghettandola verso il 21esimo secolo, con un investitore finanziario che con noi realizza la sua prima operazione nel mondo del fashion». Il closing dell’operazione è previsto nei prossimi 45 giorni.

 

Kora e la famiglia Fratini hanno scelto Franco Marianelli come responsabile del nuovo progetto, al fianco di Giulio Fratini e del management del fondo svizzero. Il manager porta con sé un'importante esperienza nel casualwear e nello sportswear, più di recente maturata in veste di managing director di Guess Italia e ceo di Gas Jeans.

 

Rifle ha chiuso il 2016 con un fatturato di 21 milioni di euro, in linea con il 2015, quasi interamente realizzato in Italia. Non a caso, uno dei prossimi obiettivi è lo sviluppo all'estero.

 

Fondata nel 2014 dall’avvocato Alessandro Pallara, Kora Investments sceglie aziende che presentino margini di crescita. Le attività sono coordinate da Salvatore Insinga, da anni nel private equity e specialista delle operazione di M&A.

 

«Rifle - dichiara Pallara - è per noi un primo step nella valorizzazione di marchi del made in Italy, con margini di crescita estremamente rilevanti, soprattutto focalizzando l’attenzione sul consolidamento del mercato italiano e sull’internazionalizzazione del brand, attraverso sinergie anche con società che sono nel nostro perimetro di attenzione» (nella foto, da sinistra, Giulio Fratini, Salvatore Insinga, Franco Marianelli, Alessandro Pallara e Sandro Fratini).

     

stats