M&A

Fashion e-commerce: mega-fusione in Cina per competere con Alibaba

Anche in Cina il mercato delle vendite di moda online va verso una maggiore concentrazione per fronteggiare la concorrenza. L'operazione più recente riguarda Meilishuo.com che, dopo la fusione con il rivale Mogujie.com, diventerà un e-tailer da 3 miliardi di dollari di ricavi.

 

Per un confronto, il tedesco Zalando - leader europeo nel fashion - stima di chiudere il 2015 con un fatturato di circa 3 miliardi di euro. Dopo il merger con Net-a-porter, firmato a fine settembre 2015, Yoox è diventato un gruppo, ridenominato Ynap, da 1,3 miliardi di euro di fatturato (erano 542 milioni nel 2014).

 

Come riporta Bloomberg, il nuovo operatore cinese che nascerà dalla fusione fra Meilishuo.com (nato nel 2009) e Mogujie.com (fondato nel 2011) potrà competere meglio con i vicini di casa Alibaba e JD, dominatori dell'e-commerce locale. Un business che, secondo alcune stime, nel 2016 dovrebbe salire a 3,6 trilioni di yuan di giro d'affari (oltre 500 miliardi di euro).

 

Alla guida del nuovo agglomerato andrà Chen Qi, fondatore di Mogujie ed ex executive di Alibaba. Si sa inoltre che la controllante di Meilishuo, Tencent Holdings, attiva in Cina anche nei settori, media, intrattenimento e telefonia, investirà ulteriormente nel deal, valutato 3 miliardi di dollari (tanto quanto la somma dei fatturati).

 

stats