M&A

Fast Retailing sospende i colloqui per J.Crew

Negoziati sospesi per l'acquisizione del retailer statunitense J.Crew, che pare fosse nel mirino del gruppo giapponese Fast Retailing, proprietario della catena di abbigliamento Uniqlo e di vari brand della moda (tra gli altri, gli americani Theory e J Brand).

 

Lo riporta il Wall Street Journal, citando fonti vicine al dossier, dopo le ipotesi, circolate di recente, di trattative in corso tra Fast Retailing e i maggiori azionisti di J.Crew, Tpg Capital e Leonard Green & Partners. Nel 2011 i due fondi hanno investito 2,8 miliardi di dollari nel retailer di abbigliamento uomo, donna e bimbo, che ha all'attivo 330 store di cui 257 a insegna J.Crew (nella foto, il womenswear), 8 Crewcuts e 65 Madewell. Come riporta Reuters, ora punterebbero a realizzare 5 miliardi di dollari.

 

Nel fiscal year terminato il primo febbraio 2014 il Gruppo J.Crew ha realizzato 2,43 miliardi di dollari di giro d'affari, n aumento del 9% rispetto a un anno prima. La crescita a periodi comparabili è stata del 3% dal +13% di 12 mesi prima.

 

stats