M&A

Marcolin: in corso trattative per il passaggio a Pai

La quota di controllo di Marcolin è nel mirino di Pai Partners. Una nota del gruppo dell'occhialeria precisa che le trattative con la società di private equity, avviate dai soci aderenti al patto parasociale, sono "avanzate ma non ancora definite".

 

Attualmente il 40,4% del capitale è equamente diviso tra i fratelli Diego e Andrea Della Valle. Un altro 20% circa è in mano alla famiglia Marcolin, ma tra gli azionisti di rilievo ci sono anche Antonio Abete, con il 9,8%, e Renzo Rosso, cui fanno capo marchi come Diesel e DSquared2 (nella foto una montatura prodotta da Marcolin per l'autunno-inverno in corso), con il 2% circa.

 

In discussione ci sarebbero le strategie per siglare il nuovo corso dell'azienda, da febbraio guidata da Giovanni Zoppas, che in quanto ex manager di Coin in passato ha già avuto a che fare con il fondo (proprietario del gruppo di Mestre prima di Bc Partners). L'arrivo di Pai andrebbe a supportare l'ulteriore crescita di Marcolin (nel 2011 ha prodotto 6 milioni di occhiali, i ricavi sono saliti del 9% a 224,1 milioni di euro, mentre l'ebitda è aumentato del 14% a 34,2 milioni di euro) e darebbe una possibilità di uscita agli azionisti in disaccordo.

 

Secondo il quotidiano La Repubblica Della Valle potrebbe restare con una quota di minoranza della società che realizza gli occhiali Tod's, Hogan e Web e Pai potrebbe decidere di procedere al delisting del titolo Marcolin.

 

stats