M&A

Michael Kors compra Jimmy Choo per 1 miliardo

Michael Kors ha offerto 896 milioni di sterline (circa 1 miliardo di euro) per Jimmy Choo, il marchio londinese delle scarpe di lusso, messo in vendita dalla società d'investimenti tedesca Jab Luxury. La notizia del deal fa impennare Jimmy Choo alla Borsa di Londra, dove il titolo ha registrato un +17%.

 

L'offerta dell'azienda americana prevede il pagamento in contanti di 230 pence per ogni azione, con un premio del 36,5% rispetto al prezzo delle azioni prima che il processo di vendita fosse annunciato. Un trattamento considerevole, tanto che Jimmy Choo ha già annunciato che raccomanderà ai suoi azionisti di votare a favore dell'offerta.

 

Secondo Exane Bnp Paribas, l’offerta valorizza Jimmy Choo circa 2,5 volte le vendite stimate nel 2017 e 22 volte l’ebtda.

 

Jimmy Choo - speciifica in una nota il gruppo Michael Kors - continuerà a essere guidata dall'attuale ceo, Pierre Denis a capo della la società dal 2012, confernata anche il direttore creativo Sandra Choi.

 

Tra gli obiettivi della nuova gestione c'è quello di sostenere la crescita di Jimmy Choo attraverso le aperture di store retail e l'ulteriore sviluppo della sua presenza online, nonché attraverso un aumento dei prodotti offerti.

 

Jimmy Choo, fondato nel 1996 dal designer malese ed ex editore di Vogue accessori Tamara Mellon, è stato messo in vendita ad aprile dalla società d'investimenti tedesca,a cui fa capo il marchio Bally (a sua volta sul mercato).

 

L'operazione arriva nel mezzo di una fase di consolidamento del settore del lusso, con la rivale di Michael Kors, Coach Inc., che ha da poco trovato l'accordo per comprare Kate Spade & co.. E con l'esigenza dei player specializzati in borse di aprirsi al business delle calzature che stanno vivendo un periodo di forte incremento, al contrario del mercato delle borse, che invece rallenta: la crescita è passata dal +15% di sei anni fa al +2% di quest'anno, secondo gli analisti di Customer Growth Partners.

 

Nei suoi 20 anni di storia Jimmy Choo era stata acquistata per tre volte da fondi, prima di finire a Jab Holding per oltre mezzo miliardo di sterline nel 2011. La holding della famiglia Reimann aveva successivamente ceduto nel 2014 una quota del capitale sul mercato, mantenendo comunque il controllo con il 68%.

 

stats