M&A

Pai ha la maggioranza di Marcolin, titolo verso il delisting

I fondi Pai portano a termine, attraverso la società veicolo Cristallo, l'acquisizione del 78,601% del capitale sociale di Marcolin e preparano il lancio di un'Opa totalitaria che porterà al delisting del titolo dell'azienda dell'occhialeria. Rinnovato il board e confermati gli accordi di licenza con Roberto Cavalli e Kenneth Cole.

 

Come specifica una nota, Cristallo ha acquistato la maggioranza dagli azionisti aderenti al patto parasociale Marcolin (famiglia Marcolin e fratelli Della Valle) e da Antonio Abete al prezzo di 4,25 euro per azione. Alcuni soci venditori restano tuttavia nel capitale dell'azienda veneta, in quanto titolari del 15% della stessa Cristallo, che ora si prepara a promuovere un’Offerta pubblica di acquisto totalitaria allo stesso prezzo di 4,25 euro. A seguito dell'Opa Cristallo intende perseguire il delisting delle azioni Marcolin.

 

L'obiettivo di Pai Partners è supportare la società nella successiva fase di crescita, investendo nella espansione internazionale e in accordi di lungo periodo con i principali marchi. In proposito si sa già che Roberto Cavalli, Just Cavalli (nella foto, un modello per la prossima primavera-estate) e Kenneth Cole hanno rinnovato gli accordi di licenza in essere fino al 2016.

 

"Al fine di consentire a Cristallo di nominare propri rappresentanti nel cda di Marcolin - si legge in un comunicato - hanno rassegnato le dimissioni il presidente Giovanni Marcolin Coffen e gli amministratori Emanuele Alemagna, Maurizio Coffen Marcolin, Andrea Della Valle, Diego Della Valle e Carlo Montagna". In loro sostituzione sono stati cooptati Raffaele Roberto Vitale, Frédéric Stevenin, Roberto Ferraresi, Frank Teman, Violaine Grison e Vittorio Levi (in qualità di amministratore indipendente). Il board ha quindi attribuito la presidenza a Giovanni Zoppas (oltre alle cariche di amministratore delegato e direttore generale) e ha provveduto a ridefinire l’assetto delle deleghe. Oltre ai già citati amministratori siedono in consiglio anche Antonio Abete, Cirillo Coffen Marcolin, Maurizio Boscarato, Emilio Macellari, Stefano Salvatori e Vito Varvaro.

 

stats