M&A

Piazza Sempione chiede il concordato, voci sui possibili compratori

Il destino di Piazza Sempione è appeso alla legge fallimentare. Il marchio del fondo LCapital, sponsorizzato da Lvmh, ha chiesto il 4 settembre scorso l' ammissione al concordato preventivo. I manager della società avrebbero già avviato colloqui con soggetti potenzialmente interessati. Tra i nomi circolati ci sono quelli di Consilium e BluO.

 

L’offerta dell'italiana Consilium prevedrebbe un trattamento di tipo concordatario, con affitto di ramo d’azienda, mentre quella della realtà tedesca BluO punterebbe sull’apporto di nuove risorse finanziarie per ricapitalizzare la società. Entrambi i piani non comporterebbero alcun taglio degli oltre 90 dipendenti del marchio, schiacciato da un debito di una trentina di milioni (su un fatturato di 46) e da una svalutazione dell'avviamento nell'ordine dei 30 milioni.

 

Per il momento, comunque, dalla griffe non si sbilanciano sulle indiscrezioni, visto che le discussioni potranno realisticamente partire solo dopo che il tribunale fallimentare si sarà espresso in merito alla richiesta di concordato preventivo e avrà concesso i tempi supplementari per cercare una soluzione alternativa al fallimento.

 

stats