M&A

Richemont: l'Opa su Ynap parte il 19 marzo

Con delibera del 14 marzo, la Consob ha dato il via libera al Documento di Offerta relativo all'Opa promossa da Richemont (attraverso la Rlg Italia Holding Spa) per salire al controllo totale del gruppo del fashion e-commerce Ynap.

 

Il periodo di adesione all'offerta va dal 19 marzo al 9 maggio 2018, ma c'è la possibilità che sia riaperto per dal 21 al 25 maggio, come si legge in una nota, «ove non ricorrano i presupposti indicati nel documento d'offerta».

 

Il prezzo dell'offerta, già indicato in gennaio all'annuncio dell'operazione, è 38 euro per azione e sarà pagato agli aderenti il 18 maggio (primo giugno per chi aderirà nel periodo di riapertura).

 

Il Documento di Offerta sarà pubblico dal 18 marzo. L'Opa ha per oggetto circa 72,8 milioni di azioni Ynap (comprese le nuove azioni derivanti dall'eventuale esercizio di stock option) e in valore si aggira sui 2,77 miliardi di euro (tenuto conto del possibile esercizio di stock option).

 

In base alle indicazioni fornite in gennaio, Ynap continuerà ad essere gestita come società distinta, per garantirne la neutralità e attrattività nei confronti dei marchi del lusso e la sede rimarrà in Italia.

 

La holding svizzera Richemont - proprietaria di marchi come Cartier, Vacheron Constantin e Chloé - è la maggiore azionista del gruppo bolognese dell'e-commerce, con quasi il 50% del capitale e il 25% dei diritti di voto. Entro metà 2018 potrebbe fare cassa con la cessione del marchio di borse Lancel a un'altra realtà bolognese, Piquadro, con cui è in trattative, come annunciato all'inizio della settimana.

 

stats