M&A

Si riparla di Emerisque tra i possibili acquirenti dei marchi minori di Moncler

I brand minori del Gruppo Moncler - Marina Yachting, Henry Cotton’s e Coast+Weber+Ahaus (nella foto) - già scorporati in vista dell'Ipo, potrebbero essere ceduti alla società di private equity Emerisque, la stessa che lo scorso aprile ha rilevato Mcs.

 

Il fondo ha basi in Regno Unito, Usa e Hong Kong ed è specializzato in acquisizioni o investimenti in realtà di media dimensione anche dell'universo fashion. Tra gli interessati ai marchi minori di Moncler, nei mesi scorsi sono emersi anche il gruppo cinese Li & Fung, il fondo Argo Soditic e i coreani di E-Land, che ieri hanno acquisito in consorzio il marchio bolognese degli accessori Bruno Magli.

 

Come emerge dall'ultima semestrale del Gruppo Moncler, controllato dal fondo Eurazeo, i ricavi di Henry Cotton’s, Marina Yachting, Coast+Weber+Ahaus e della licenza 18CRR81 Cerruti, che insieme sono considerati la divisione sportswear, hanno totalizzato 64 milioni di euro, in calo del 9% rispetto allo stesso periodo del 2012.

 

Quanto al brand dei piumini Moncler (183 milioni il fatturato a sei mesi, +18%), mentre si prepara per l'approdo in Borsa, è protagonista di una serie di opening all'estero: tra i più recenti, il secondo store a Istanbul e il terzo a Hong Kong.

 

stats