MANAGER

Ferragamo cresce, super stipendio per Norsa

 

Nel 2012 Michele Norsa, amministratore delegato e direttore generale di Salvatore Ferragamo, ha quasi triplicato il suo stipendio, passando dai 3,68 milioni di euro del 2011 agli attuali 9,38 milioni.

 

Da notare che, come si legge sui principali quotidiani, la fetta più consistente dei guadagni di Norsa - candidato a essere uno dei manager più pagati di Piazza Affari - è da attribuire alla parte variabile del bonus, legata ai risultati raggiunti, in base al piano di incentivazione 2009-2012, che prevede il pagamento di una somma di denaro il cui valore si basa su quello delle azioni della società a una determinata data.

 

Se nel 2011 il bonus del ceo della realtà fiorentina era pari a 2,96 milioni su 3,68 milioni di euro, nel 2012 ha raggiunto 8,59 milioni, su un totale di quasi 9,4 milioni di euro.   

 

Il gruppo Salvatore Ferragamo, quotato in Borsa dal 2011, ha archiviato il fiscal year con un +16,9% dei ricavi, saliti a 1,15 miliardi di euro. Gli utili hanno messo a segno un +29,8%, portandosi a 105,5 milioni.

 

 

stats